Il Nostro Protocollo

L’alimentazione nel malato oncologico costituisce uno degli aspetti più importanti per affrontare nelle migliori condizioni le terapie oncologiche. Le nostre raccomandazioni si basano sulle linee guida del WCRF e ACS.

Il percorso da noi proposto si articola in tre precise e distinte fasi:

1) IMMUNONUTRIZIONE: preparare l’organismo a controllare il metabolismo basale e il dispendio energetico per preservare la massa magra, supportare il sistema immune partendo dal controllo del GALT.

Glutamitaly 2003: Consensus Paper SINPE sull’impiego della glutamina nella nutrizione artificiale dell’adulto. RINPE vol. 22, n.3, 2004, 115-133.

Heyland DK, Novak F, Driver JW, et al Should immunonutrition become routine in critically ill patients JAMA 2001; 286:944-53

Bozzetti F. et al Postoperative enteral versus parenteral nutrition in malnourished patients with gastrointestinal cancer : a randomized multicentre trial. Lancet 2001, 358 (nov 3) 148.

2) CONTROLLO METABOLICO NUTRIZIONALE (MACRO E MICRONUTRIENTI) PER:

1) interferire con la massa adiposa e aumentare, quando possibile di almeno del 5% la massa magra,

2) Controllare la Neutropenia

3) Prevenire le flogosi delle mucose e gastrointestinali.

Jemal A, Bray F, Center MM, et al. Global Cancer Statistics. CA Cancer, J Clin 2011;61:69-90. Survival of Cancer Patients in Europe: the EUROCARE-3 Study. Ann Oncol 2003;14(Suppl 5). Arends J, Bodoky G, Bozzetti F, et al. ESPEN Guidelines on Enteral Nutrition: non-surgical oncology. Clin Nutr 2006;25:245-59.

Bozzetti F, Arends J, Lundholm K, et al. ESPEN Guidelines on Parenterale Nutrition: Non-surgical oncology. Clin Nutr 2009;28:445-54.

Inui A. Cancer anorexia-cachexia syndrome: current issues in research and management. CA Cancer J Clin 2002;52:72-91.

3) MANIPOLAZIONE ENERGETICA: utilizzare consapevolmente in sinergia con il programma terapeutico alimenti a basso e ad alto indice glicemico, con la finalità di assicurare un sufficiente apporto nutrizionale al nostro paziente, e contemporaneamente controllare l’azione periferica dell’insulina e dei fattori insulin-like growth factor (IGFs).

Fasting Cycles Retard Growth of Tumors and Sensitize a Range of Cancer Cell Types to Chemotherapy. Changhan Lee, Lizzia Raffaghello, Sebastian Brandhorst, Fernando M. Safdie, Giovanna Bianchi, Alejandro Martin-Montalvo, Vito Pistoia, Min Wei, Saewon Hwang, Annalisa Merlino, Laura Emionite, Rafael de Cabo, Valter D. Longo-2008. Future Onc. 2013 Jul.

Selectively starving cancer cells through dietary manipulation: methods and clinical implications. Simone BA, Champ CE et al.

Kaaks R, Bellati C, Venturelli E, Rinaldi S, Secreto G, Biessy C, Pala V, Sieri S, Berrino F, Effects of dietary intervention on IGF-I and GF-binding proteins, and related alterations in sex steroid metabolism: the Diet and Androgens (DIANA) Randomised Trial. Eur J Clin Nutr. 2003; 57:1079-88.

Nature 2009 Feb 5;457(7230):726-30. doi: 10.1038/nature07583. Epub 2008 Dec 14. Signalling through RHEB-1 mediates intermittent fasting-induced longevity in C. elegans. Honjoh S, Yamamoto T, Uno M, Nishida E.

Ann Nutr Metab 2007;51(1):88-95. Epub 2007 Mar 19. Interleukin-6, C-reactive protein and biochemical parameters during prolonged intermittent fasting. Aksungar FB, Topkaya AE, Akyildiz M.

 

Prima Visita

 Biomorfotipologia

VISITA Generale

  • Testa/collo: decadimento dei muscoli temporali
  • Misura delle pliche, tricipitale ed in altre sedi
  • Mani: decadimento dei muscoli interossei • Bocca: condizione di denti,  gengive e lingua.
  • Addome: ascite, presenza di stomie • Pelle: xantoma, eruzione cutanea,  edema.

Valutazione dello stato nutrizionale

 MNA = (Si definisce malnutrizione una perdita di peso non intenzionale maggiore del 10% del peso entro 90 gg e/o associata con valori di albumina sierica < 3.5 mg/dL.; Marasma/Kwashiorkor; SINDROME DI “REFEEDING” o rialimentazione, attenzione perché nel refeeding si possono avere alterazioni degli equilibri elettrolitici fra il compartimento extra- e intracellulare).

  • IMC = (attenzione a valori < 14).
  • Circonferenza Vita – Circoferenza Braccio e Coscia.
  • MB: Valutazione del Fabbisogno Energetico a riposo (Il metabolismo basale in stato di riposo è di circa 1 caloria per kg di peso corporeo (0,9 per le donne) ogni ora. Esempio: per l’uomo di 45 anni che pesa 65 kg dell’esempio precedente si ha un valore del Metabolismo Basale al giorno uguale a: 65 x 1.0 x 24 = 1512 Kcal e del Dispendio Energetico = A piedi: km percorsi x kg peso x 0,9 = Kcal – In bici (in pianura): km percorsi x 20 = Kcal;
  • Diario alimentare abituale settimanale.
  • Bioimpedenziometria.
  • HLB-Bradford-Bluttest, Stadiazione dello stress elettrofilo secondo “Oxidology-The Study of Rots”;

Esami di laboratorio:

  • Malnutrizione: Hgb, Hct, MCV, TIBC, folati, vitamina B12proteine  sieriche, bilancio dell’azoto
  • Malattie cardiovascolari: PCR, Fibrinogeno, D Dimero, Colesterolo,  Acidi Biliari, trigliceridi;
  • Diabete: glucosio, HgbA1C;
  • Renale: azotemia, creatinina, elettroliti
  • Pancreas: Amilasemia
  • Malassorbimento: grassi fecali, test respiratorio dell’ idrogeno
  • Alcolismo: tiamina, folati, B12, GGT;